Costanzo sul caso Totti "Meritava più eleganza"

Continua a far discutere la scelta di Luciano Spalletti di tenere in panchina Francesco Totti in Milan-Roma (1-4). Ha detto la sua anche Maurizio Costanzo, intervenendo a Tiki Taka News su Italia Uno: “Ha sbagliato innanzitutto Spalletti che è un bravo allenatore, ma psicologicamente ha sbagliato a far giocare un campione e una bandiera come Totti 5-7 minuti a partita: alle bandiere non si dà il contentino. Per come lui si è comportato con la maglia della Roma avrebbe meritato una conclusione più elegante. Totti è una persona elegante, i dirigenti della Roma devono sapere che la curva romanista ha un solo capitano, questo è Francesco Totti”.
ieri sera — Ieri sera, durante la partita, aveva twittato, tra italiano e dialetto romanesco, il norvegese John Arne Riise, suo compagno di squadra tra il 2008 e il 2011, rimasto legatissimo ai colori giallorossi, invitando il tecnico giallorosso a metterlo in campo nel finale. Mentre Borriello al suo posto su Instagram con le scarpe celebrative del capitano giallorosso (“Grazie al mio amico”) aveva aggiunto l’hastag #respectforthelegend.
TIFOSE VIP — A fine partita la scelta di Spalletti è stata fortemente criticata anche dall’attrice Cristana Capotondi, romana e romanista: “Se non è invidia, quantomeno è assoluta mancanza di senso dello spettacolo”, perché “Tutta San Siro a cantare per Totti sarebbe piaciuto a tutti. Non solo al popolo dei romanisti”. Ancor più dura la conduttrice Monica Leofreddi, che prima della gara aveva esaltato l’accoglienza dei tifosi rossoneri, per poi sbottare: “Decurtate lo stipendio a #Spalletti !! Non fare entrare #Totti è una vergogna!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *